Caldo africano a maggio? Un evento ormai “normale” in Italia

0

Caldo africano a maggio? Un evento ormai “normale” in Italia

E nel maggio in corso la situazione sta rispecchiando la tendenza degli ultimi 30 anni
di Mario Giuliacci
www.meteogiuliacci.it

A seguito de Global Warming,  anche la temperatura media di maggio è aumentata nel corso degli ultimi 30 anni in Italia.

climindex_79_20_139_221_129_4_29_20.png

Di  conseguenza sono aumentate anche le ondate di caldo per una più frequente incursione dell’anticiclone Nord africano sulla Nostra Penisola (immagine di copertina)

In particolare nei 23 anni dal 1960 al 1983 i mesi di maggio con ondate di caldo erano stati 11  (probabilità 48%).

Invece nei 28 anni più recenti, dal 1990 al 2019, i mesi di maggio con ondate di caldo sono stati ben 22, come dire quaisl’80% delle annate.

Nella tabella sono riportati i giorni nei quali l’ondata di caldo ha raggiunto l’apice.

Schermata%202019-05-10%20alle%2012_14_51.png

Vi è da far notare come la maggior parte delle ondate di calde sia avvenuta, come era lecito attendersi, nella terza decade del mese, anche se quest’anno sembra essere precoce come nel 2012 e nel 2003.

Per di più le ondate di caldo hanno interessato in prevalenza il Nord Italia e le regioni del Medi-Alto Tirreno perché è qui che in genere si è fatta risentire talvolta l’influenza da parte del bordo occidentale dell’anticiclone nord africano, centrato per lo più sul Marocco.

E nel 2020?

E’  già in atto un’ondata di caldo africano al Sud ma, per non smentire la statistica, darei quasi scontata un’altra ondata di caldo nell’ultima decade del mese!

Share.

Leave A Reply